Vacanze 2016? Dieci destinazioni estere si presentano ad Affari

Tendenze e mete per le vacanze 2016? Dieci enti del turismo estero presentano ad Affari le loro idee

L’appuntamento è ogni anno con l’approssimarsi delle vacanze estive con l’Associazione Delegati Ufficiali del Turismo Estero in Italia (ADUTEI). Nei giorni scorsi si è svolto a Roma un interessante workshop per presentare le più significative destinazioni estere. La presidentessa Ioana Podosu Ciutre, nonché Direttore Ente Nazionale per il Turismo della Romania (www.romania.it) ci conferma che le scelte strategiche si concentrano su di una ricca offerta turistica dedicata soprattutto al turismo culturale, city break, turismo religioso, rurale e verde. I principali punti turistici strategici saranno la Transilvania misteriosa e medioevale, la Bucovina con i suoi capolavori dipinti, il tradizionale Maramures con la lavorazione del legno e il Delta del Danubio con i suoi canali di acqua e la fauna variegata, nonché tutta l’area naturalistica dei Carpazi.

«Se il mondo fosse un solo Stato la capitale sarebbe Istanbul», così Napoleone Bonaparte. Istanbul è davvero una città che si scopre vivendola, come il resto della Turchia presentata da Silvia Barbarotta, responsabile dei media dell’Ufficio Cultura e Informazione dell’Ambasciata di Turchia (www.turchia.it). Tante le destinazioni lontane dalle affollate città: un esempio KUŞADASI, la secolare città portuale, sembra aver congiunto il mare ed il cielo in una natura incontaminata nel tempo e ne è scaturita una località vacanziera con caratteristiche che promettono momenti di letizia. La Cappadocia offre ai visitatori la sua fantastica natura, che va oltre ogni immaginazione, unita a raffinatezze estetiche.

1. Per Zuzana Rolnà dell’Ente Nazionale Ceco per il Turismo (www.czechtourim.com), il turismo è imperniato sul compleanno del suo cittadino più illustre. I settecento anni di Carlo IV eventi vari sono in programma: la mostra su i gioielli della corona boema; una vivace festa medievale; una mostra sull’arte dell’edilizia all’epoca del sovrano; una rassegna gastronomica con ricette della cucina di corte. “Intendiamo inoltre – continua Rolnà – rivedere il turismo religioso sulle orme dei santi Cirillo e Metodio, venuti in Moravia nell’863, che tradussero la Bibbia per poter avvicinare il popolo.

2. L’Ente del Turismo delle Fiandre ( www.turismofiandre.it) con la responsabile stampa Irene Ghezzi, ha dal canto suo proposto le classiche destinazioni: Anversa, Gent, Bruxelles, Bruges, Mechelen e Lovano con i loro tipici prodotti quali cioccolato e birra; il cicloturismo merita un posto a se, come pure il Festival delle Fiandre e i voli in mongolfiera.

3. A presentare le attrattive culturali dell’Olanda( www.holland.com) è stata Anna Malagoli, addetta stampa dell’Ente del Turismo Olandese: “ Ci saranno molti eventi per i 500 anni dalla morte di Jheronimus Bosch – riferisce Malagoli – faremo itinerari legati all’acqua, collegando i luoghi più importanti; ci sarà poi uno sul goldenage del secolo d’oro e un altro sulla Lega Anseatica, sulle sette cittadine storiche.”. Inoltre, in occasione dei cento anni dello stile “La scuola di Amsterdam”, il museo Stedelijk dedicherà una mostra alla scuola di Amsterdam che si chiuderà il 28 agosto. Inoltre fervono i preparativi per il prossimo anno in cui verranno celebrati i 100 anni del movimento De Stijl , con grandi e piccole esposizioni sul tema “Da Mondriaan al Dutch Design”, organizzate in varie località.

4. Altro Paese da visitare è Israele presente con Mariagrazia Falcone, direttore ufficio stampa e p.r. dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo (www.goisrael.it), la quale ci dice: ”Vari sono i prossimi eventi in programma: musicali dal 27 giugno al 27 luglio con Elton John il 28 maggio; il Festival di Tel Aviv giunto alla 55a edizione; sportivi come il triathlon di sole donne; da non perdere il Festival della Luce di Gerusalemme dal 25 maggio al 2 giugno”.

5. Lo slogan di Malta è “ Malta is more”, Malta è di più, ci dice il Direttore per l’Italia dell’Autorità di Malta per il Turismo (www.viewingmalta.com), Claude Zammit Trevisan, spiegandoci “Anche se l’isola è molto piccola abbiamo un prodotto diversificato, dal mare con gli sport marittimi, alla cultura. Puntiamo sul turismo non solo estivo ma anche fuori stagione, l’isola inoltre è meta nota per i corsi di inglese. Molti giovani sono attirati dalla “Isle of MTV”, tradizionale festa Pop del 28 giugno a La Valletta. Vi sono varie feste religiose di domenica nei vari paesini, che si tengono non solo per i turisti ma per anche per noi. Il gastronauta potrà gustare la tradizionale cucina proveniente dai Cavalieri a base di pesce fresco e coniglio”.

6. Per Ada Peljhan dell’Ente Sloveno per il Turismo-Italia (www.slovenia.info) “promoviamo l’acqua, il nostro Paese è molto ricco di acqua, sia per i numerosi fiumi che per le terme mentre non abbiamo solo poco acqua marina. Con l’Italia confina il fiume Soca nel quale si può pescare, fare rafting, andare in canoa e tutti i vari sport acquatici. A Lubiana (www.visitljubljana.com) quest’anno si celebra la “Capitale Verde” d’Europa, ogni mese davanti al municipio si presentano i rappresentanti delle varie nostre regioni con le loro tradizioni ecosostenibili”.

7. Interessanti le offerte della Polonia, rappresentata dalla Direttrice dell’Ente Nazionale Polacco per il Turismo (www.polonia.travel), Margherita Malgorzata Furdal e da Barbara Minczewa p.r. e ufficio stampa. La Polonia quest’anno punta su due importanti eventi: Breslavia (Wroclaw) capitale europea della cultura, con varie iniziative di cinema, teatro, musica, mostre, grandi eventi interattivi con il pubblico, con un calendario ricchissimo con oltre mille eventi! Il secondo tema riguarda la “Giornata Mondiale della Gioventù” che si terrà dal 26 al 31 luglio, con la presenza del Papa, a Cracovia e Czestochowa (Santuario mariano con la famosa Madonna Nera). Sono attesi due milioni di giovani, i pellegrini già iscritti per l’Italia sono oltre trecentomila.

8. La Svizzera con i suoi altopiani con paesaggi d’alta montagna e vedute eccezionali permette di poter provare la calorosa accoglienza con offerte per tutte le tasche per ogni tipo di vacanza. A presentare il paese elvetico è Piccarda Frulli, Vice Direttore Responsabile Centro/Sud di Svizzera Turismo (www.myswitzerland.com) “La Svizzera ripropone per il secondo anno il Gran Tour da Basile a Berna, quest’anno sdoppiato in due: uno sulla gastronomia e uno sull’acqua. Il primo consente di andare alla scoperta delle eccellenze e di assaporare i famosi formaggi, un tempo usati come merce di scambio, vera e propria moneta. Si potrà essere invitati dalle contadine a mangiare a casa con la loro famiglia i prodotti della loro fattoria. Per quanto riguarda il secondo, i percorsi sull’acqua consentono ad esempio di imbarcare l’auto su un battello del lago dei quattro cantoni e visitare così i vari luoghi della riva opposta”. Il lago dei Quattro Cantoni, circondato da celebri destinazioni di escursioni in montagna, è il lago svizzero che offre la maggiore grande diversità di paesaggio. Esso ricorda un po’ un paesaggio da fiordo, ma si caratterizza per il mite clima lacustre.

9. L’Ufficio del Turismo Irlandese (www.ireland.com) era rappresentato da Fabiana Marraccini, responsabile del marketing. Le destinazioni proposte sono, oltre a Dublino, con il suo fascino celtico e le sue leggende letterarie e di un ricco patrimonio culturale : l’Irlanda del Nord con Wild Atlantic Way, un percorso che si estende per ben 2.500 chilometri con partenza da Donegal; vacanze studio, golf e tante altre. Gli alloggi vanno dal bed&brakest tradizionale per conoscere a fondo la cultura irlandese alla possibilità di trascorrere una vacanza in un antico castello.

10. L’Ufficio Turistico del Portogallo era rappresentato da Marcello Rebanda (www.turismodeportugal.pt- www.visitportugal.com). Nel sito dell’Ente è possibile organizzare l’itinerario portoghese online oppure offline, si possono scaricare i numerosi eventi, conoscere l’isola di Madeira, i 60 sentieri nelle Azzorre da percorrere in tutta sicurezza piedi, la cittadina medievale di Obito, e trascorrere (virtualmente) tre giorni sulla vetta del Portogallo nella Serra da Estrela. Reali e non virtuali saranno invece le vostre vacanze, sempre se deciderete in tempo la destinazione del vostro viaggio, come vedete: “non c’è che l’imbarazzo della scelta !”

Fonte: http://www.affaritaliani.it/costume/le-vacanze-estive-presentate-dagli-enti-del-turismo-esteri-421739.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *