YouTube ha rimosso 15 video di Bolsonaro che disinformavano su Covid-19

covid Bolsonaro
Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro durante una conferenza stampa sulla pandemia di coronavirus (foto: Andre Coelho/Getty Images)

YouTube ha rimosso 15 video pubblicati dal presidente brasiliano Jair Bolsonaro, perché diffondono disinformazione sul coronavirus. La piattaforma ha affermato che la sua decisione non è stata politica, ma si è solo basata sulle sue linee guida sui contenuti.

Dall’inizio della pandemia, Bolsonaro si è espresso contro lockdown, mascherine e vaccinazioni e ha più volto proposto presunti rimedi contro il covid-19 tra i quali cocktail di farmaci non sicuri e the indigeni. Sul suo canale vengono pubblicati discorsi e conversazioni con i ministri del suo governo su varie questioni, alcuni sono anche trasmessi in streaming.

Secondo l’agenzia di stampa brasiliana O Globo, un video mostra Eduardo Pazuello, ex ministro della Sanità brasiliano, che confronta il coronavirus con l’Aids. In un altro video di una trasmissione della Cnn, un medico brasiliano raccomanda l’idrossiclorochina, un farmaco per la malaria, e il farmaco antiparassitario ivermectina. La loro efficacia nel trattamento del virus non è stata ancora dimostrata.

YouTube ha affermato che non consente contenuti sulla sua piattaforma che promuovono entrambe le sostanze come trattamento efficace. L’azienda ha anche detto che le sue regole vietano i video in cui si afferma che le mascherine non aiutano a prevenire la diffusione del virus.

Questa non è la prima volta che le principali piattaforme digitali rimuovono i video del presidente brasiliano. L’anno scorso Twitter e Facebook hanno rimosso i video di lui che inveiva contro le misure di distanziamento sociale e affermava che un grande numero di casi avrebbe reso il Brasile immune al Covid. La stessa YouTube aveva già cancellato 5 video di Bolsonaro ad aprile e 12 a maggio.

Il presidente è stato molto criticato in patria per la sua gestione della pandemia e ​​ad aprile il congresso brasiliano ha avviato un’inchiesta ufficiale sulla risposta del governo all’emergenza. L’ipotesi è che Bolsonaro abbia sottostimato la pericolosità del virus facendo diventare il Brasile uno dei più gravi focolai a livello mondiale.

Al momento nello Stato sudamericano ci sono oltre 54.500 casi di covid confermati e 1.424 decessi. Il numero totale di contagiati in Brasile ha superato i 19 milioni, con 545.000 morti.

The post YouTube ha rimosso 15 video di Bolsonaro che disinformavano su Covid-19 appeared first on Wired.