In Giappone apre il pub per chi vuole bere rigorosamente da solo

Juden Highballo (foto: dal profilo Instagram @juden_highball)

Brindisi solitari per gli avventori del Juden Highball, il nuovo pub pensato per chi vuole stare da solo, che apre il 5 febbraio a Hakodate, città portuale nella prefettura giapponese di Hokkaido. Il locale è infatti formato da stanzette private in cui si può accomodare una persona a bere e mangiare. Per non dover interagire troppo con i camerieri, i tavoli sono dotati di tablet per ordinare (anche perché altrimenti sarebbe davvero complicato attirare l’attenzione di qualcuno con il classico gesto della mano), nonché di prese di corrente per ricaricare smartphone e simili. Non manca il wi-fi.

Il nuovo locale si presenta su Instagram come un izakaya (tradizionale bar del Giappone in cui si beve ma si può anche mangiare qualcosa) specializzato in persone singole”. Il nome deriverebbe dal termine juden, che significa ricarica. La missione è infatti quella di garantire uno spazio tranquillo e riservato a chi si sente emotivamente in crisi, anche a causa delle gravi ripercussioni della pandemia sulla vita di ogni giorno.

L’idea di creare degli spazi monopersona (l’esatto contrario della classica atmosfera vociante da pub dove si sta a stretto contatto con sconosciuti, a cui siamo sempre stati abituati) sembrerebbe una conseguenza più che logica al bisogno di distanziamento imposto dal coronavirus. Ma lo scopo del Juden Highball potrebbe essere più che altro, una volta finita l’emergenza sanitaria, quello di accogliere persone introverse e timide che non si sentono a proprio agio nella folla oppure viaggiatori solitari che non hanno voglia di essere osservati mentre mangiano.

The post In Giappone apre il pub per chi vuole bere rigorosamente da solo appeared first on Wired.