Ora Panzironi investe nei negozi a marchio Life 120

Adriano Panzironi vuole aprire negozi a marchio Life 120
Adriano Panzironi vuole aprire negozi a marchio Life 120

Libri, programmi tv, ecommerce, eventi dal vivo. E ora anche negozi. Adriano Panzironi punta ad allargare il giro d’affari collegato alla sua dieta, la Life 120. Nei giorni scorsi il giornalista ha comunicato ai suoi più fedeli seguaci l’apertura a fine agosto di uno spaccio targato Life 120. Il primo, prevede, di una serie di “negozi in tutte le città più importanti d’Italia”. Ritornato da poco in onda con il suo format Il cerca salute, per mezzo di una sentenza del Consiglio di Stato che ha sospeso il blocco delle trasmissioni per sei mesi deciso ad aprile dall’Autorità garante delle comunicazioni (Agcom), ora Panzironi, che è anche a processo per esercizio abusivo della professione medica, aggiunge un tassello al business targato Life 120, dieta che non ha mai ricevuto avallo scientifico. Le tre principali società collegate al giornalista e al gemello, Roberto, hanno fatturato circa 27 milioni di euro nel 2018. È l’ultimo dato disponibile, visto che al momento non sono stati depositati i bilanci del 2019.

Il progetto dei negozi

Panzironi ora guarda al commercio di vicinato. Il 29 agosto ad Aprilia è prevista l’inaugurazione del primo spaccio che vende i prodotti Life 120. I prezzi saranno quelli del sito, spiega il giornalista a Wired. L’investimento per l’apertura, a detta dell’ideatore della dieta, è di 50mila euro e la gestione è in capo alla Life 120 Italia srl, la società nata nel 2018 per distribuzione e commercio all’ingrosso di prodotti medicinali e integratori e che alla fine dello stesso anno ha ottenuto l’utilizzo del marchio della dieta e di un elenco clienti dalla Life 120 Italia srls, gruppo sempre riconducibile alla famiglia Panzironi (la s finale indica che è una società a responsabilità limitata semplificata) messo in liquidazione per aver eroso il capitale sociale. La srl invece chiude il 2018 con 7,5 milioni di ricavi e un utile di 7.614 euro.

Non è dato sapere che risultati abbia conseguito nel 2019, dato che non ha ancora depositato il bilancio, anche se Panzironi che fa sapere che questo documento e quello della Welcome Time Elevator srl (già editore dei manuali della dieta), “sono in fase di deposito”. Così come i dati dell’anno passato aiuteranno a conoscere l’andamento di altre due società della galassia Panzironi: Italian Broadcasting srls, che si occupa di tv locali, pubblicità e contenuti (uno dei perni della galassia Life 120), e la Wte edizioni srl, che ha anche rilevato il cinema dinamico di proprietà in via Santi apostoli 20, nel cuore di Roma. A capo di tutto c’è la cassaforte di famiglia, Holding italiana srl (di cui Panzironi ha anticipato “saranno presto depositati i bilanci”). È di proprietà della fiduciaria Servizio Italia spa, a sua volta controllata al 100% da uno dei più importanti istituti di credito in Europa: Bnp Paribas, banca francese attiva in 72 paesi del mondo.

Per il momento nel primo spaccio lavoreranno due persone, in un locale in affitto. Panzironi spiega che “presumibilmente verranno aperti 100 negozi nei prossimi tre anni” e che “si deciderà se creare una società dedicata”, in aggiunta al manipolo che già gravita intorno al marchio Life 120.

Ritorno in tv

A metà luglio, inoltre, la sesta sezione del Consiglio di Stato ha dato il via libera alla Italian Broadcasting srls a tornare in onda con Il cerca salute, il format principe di Panzironi. Ad aprile l’Agcom ha staccato la spina per sei mesi al programma e agli approfondimenti legati al coronavirus, perché “potenzialmente suscettibili di porre in pericolo la salute degli utenti in quanto induttivi di una sottovalutazione dei rischi potenziali connessi al virus Covid-19 e dell’erroneo convincimento che lo stesso virus possa essere trattato o prevenuto con misure non terapeutiche, ma alimentari o di mera integrazione”.

In aggiunta, nei programmi i consigli venivano associati alla promozione degli integratori Life 120, uno dei pilastri del business dei Panzironi. Per l’Agcom, questo atteggiamento avrebbe potuto far abbassare la guardia agli spettatori, indurli a sottovalutare il rischio di contagio da coronavirus o adottare soluzioni non verificate scientificamente.

Contro il provvedimento hanno fatto ricorso Panzironi, attraverso la Italian Broadcasting, e la Mediacom srl, azienda di Terracina che nel marzo 2019 è subentrata alla Gm comunicazione della famiglia Sciscione (considerati i re delle frequenze tv in Lazio) nella gestione del canale su cui andava in onda la programmazione a marchio Life 120. Quella che il giornalista presenta come una “vittoria giudiziale interinale” in un comunicato, in realtà è una sentenza che riammette sì il programma in tv per evitare impatti economici, ma non concede altro spazio. Anzi, mantiene saldo l’impianto delle prescrizioni dell’Agcom a non diffonderespecifici contenuti attinenti all’emergenza epidemica in corso che possano ingenerare disinformazione nel pubblico ed ispirare comportamenti contrari alle raccomandazioni delle autorità sanitarie” (tesi sostenuta anche dal Tar del Lazio), ed è a tempo, in vista dell’udienza nel merito in calendario il 28 settembre al Tribunale amministrativo regionale laziale.

Denunciato anche dalla Società italiana di diabetologia (Sid) e dall’Associazione medici diabetologi (Amd), colpito da sanzioni, contro di lui o le società che controlla, da parte dell’Autorità garante del mercato, Panzironi ha in corso anche un processo per esercizio abusivo della professione medica. Il dibattimento si sarebbero dovuto aprire il 31 marzo ma è stato rinviato per l’emergenza Covid-19. Contro il giornalista si sono schierati, nella lista delle parti civili, l’Ordine dei medici di Roma, da cui tutto è partito, visto che nel 2018 ha sporto denuncia contro l’ideatore della Life 120, e i colleghi di Milano, Napoli e Venezia, poi l’Ordine dei biologi, quello dei giornalisti del Lazio (presso cui Panzironi è iscritto e ora sospeso) e Assipan, l’associazione dei panificatori di Confcommercio.

The post Ora Panzironi investe nei negozi a marchio Life 120 appeared first on Wired.