Un gene dei Neanderthal, presente in alcune donne, potrebbe renderle più fertili

Un gene dei Neanderthal, presente in alcune donne, potrebbe renderle più fertili
Il recettore del progesterone, in alcuni esseri umani, sembra essere molto simile a una variante genetica presente anche nei Neanderthal.

Il progesterone è un ormone cruciale per la riproduzione in molti mammiferi, ma per qualche ragione sconosciuta, sembra agire diversamente nell’essere umano. Una nuova ricerca, pubblicata in Molecular Biology and Evolution, mostra che la nostra specie ha una variazione genetica inaspettatamente elevata per il recettore del progesterone.

Prosegui la lettura