Le ricette per fare a casa le bevande di Starbucks

(Foto: athome.starbucks.com)

Con le sue caffetterie chiuse in mezzo mondo (Italia compresa) a causa dell’emergenza coronavirus, Starbucks condivide con i fan del Frappuccino le ricette per preparare a casa le bevande che si trovano nei suoi locali. Certo, non sarà proprio la stessa cosa che ordinare al banco una delle infinite varianti personalizzate di caffè e aspettare di ricevere il bicchierone con il proprio nome, ma è uno dei tanti modi per addolcire la quarantena.

Durante il lockdown dovuto al Covid-19, il colosso americano del caffè ha iniziato a condividere sui suoi social consigli per arricchire il cappuccino usando, per esempio, il miele o la cannella (proprio come Ikea, che ha diffuso la ricetta delle sue polpette). Ma la vera miniera, per chi ama Starbucks, si trova sul sito Starbucks Coffee at Home: accanto alla vetrina di miscele e topping che possono essere acquistati online, c’è un’intera sezione con ricette da riprodurre a casa.

Avete voglia di un fresco Iced sunrise cinnamon honey coffee? Oppure di un Cold brew chocolate coconut milkshake o ancora di un Caramelized honey latte? Basta sfogliare le ricette (ce ne sono 80 e comprendono anche dolci e cocktail) e scegliere che cosa preparare. Purtroppo, mancano all’appello best seller come il Frappuccino o il Pumpkin spice latte, ma la scelta è comunque vasta.

Alcune bevande hanno bisogno di ingredienti normalissimi, che probabilmente avete già in dispensa o nel frigorifero, altre invece richiedono miscele o creme brandizzate Starbucks; però, in molti casi basta usare un po’ di creatività per sostituirle.

The post Le ricette per fare a casa le bevande di Starbucks appeared first on Wired.