Economia e finanza: gli esperti di Poste Italiane svelano i segreti

L’obiettivo delle lezioni, è quello di contribuire a migliorare le competenze dei cittadini
Poste Italiane fa tappa a Termini Imerese con il progetto “Educazione finanziaria in ufficio postale”. L’azienda ha infatti scelto il comune della provincia palermitana, nella sede di via Bevuto, per l’ultima data siciliana dell’iniziativa che prevede sessioni didattiche gratuite in materia economico-finanziaria aperte a tutti i cittadini. L’obiettivo delle lezioni, della durata di 30 minuti è quello di contribuire a migliorare le competenze dei cittadini e aumentarne la consapevolezza nelle scelte di risparmio, investimento, protezione e previdenza.

Il progetto prende spunto dagli studi di molte istituzioni internazionali e nazionali che segnalano un deficit di conoscenza degli italiani nelle materie finanziarie. L’Italia, infatti, si colloca tra l’ultimo e il penultimo posto tra i Paesi del G20. “Negli interventi abbiamo parlato i eccesso di liquidità, protezione e previdenza – precisa il formatore Alessio Spinoso, referente per Bancoposta area Sicilia – Gli italiani infatti detengono tanta liquidità, ben 1.400 miliardi, che non frutta interessi e che viene erosa ogni anno dall’inflazione. Inoltre, solo il 28% degli italiani, quando decide di investire, lo fa dopo aver consultato un esperto”.

Ben otto, dalle ore 10,30 alle 17,45, le “pillole formative” a disposizione dei cittadini termitani che hanno prenotato un posto in ufficio postale nel giorno e orario preferiti. “Abbiamo previsto sessioni didattiche durante tutto l’arco della giornata, fino al tardo pomeriggio – spiega Spinoso -, con l’intento di agevolare la partecipazione anche dei clienti e cittadini che lavorano”.

In questi giorni, insieme all’ultima tappa siciliana di Termini Imerese, le lezioni sono in corso inoltre negli uffici postali di Monfalcone, Pistoia, Pozzuoli, Savona e Viterbo, per poi proseguire con diverse tappe per tutto il 2020.
L’iniziativa è parte del programma di “impegni” illustrato dall’Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante in occasione della seconda edizione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” del 28 ottobre 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *