Idrowash, la tecnologia green che pulisce muri e capannoni

Dall’informatica alla pulizia dei muri. Un salto triplo quello di due giovani fratelli veronesi, Alessandro e Marco Florio, che hanno avviato la start up Idrowash. Ma intelligente: punta su una tecnologia green che permette la pulizia di qualsiasi tipo di superficie di immobile e spazi esterni senza utilizzo di sostanze chimiche. Solo acqua e pressione. E oggi le richieste fioccano, dagli Usa agli Emirati Arabi.

DA PROGRAMMATORI A IMPRENDITORI DEL PULITO
È una storia di un’Italia ottimista sul futuro, di coraggio imprenditoriale, quella di Alessandro e Marco Florio, 32 e 31 anni. Posto fisso a Verona, come programmatori informatici, abbandonato per avviare un’impresa artigiana nel settore dell’edilizia. Un settore profondamente provato con oltre 400.000 posti di lavoro persi in Italia.

«La nostra storia imprenditoriale inizia nel 2013 – spiega Alessandro – quando diamo vita a un progetto che è diventato oggi una piccola impresa.

L’idea nasce durante i lavori di ristrutturazione di una casa ereditata da nostro nonno. Ci siamo imbattuti nella necessità di trovare una soluzione che ci consentisse di risparmiare rispetto alle lavorazioni tradizionali e di recuperare gli esterni dell’edificio senza ricorrere a interventi drastici. Sostanzialmente – chiarisce – abbiamo realizzato una macchina, un accessorio per la pulizia e ripristino di ambienti esterni degli edifici: facciate, cortili, piazzali, parcheggi. Puliamo un po’ tutte le tipologie di sporco. E utilizziamo solo acqua in pressione: un po’ come un idrolavaggio. Ovviamente la tecnologia è brevettata e c’è un segreto industriale. Esistono soluzioni simili in giro per il mondo. Noi però abbiamo introdotto una novità che non utilizzi prodotti chimici come in genere viene fatto».

Idrawash consente un notevole risparmio di costi e tempi rispetto a soluzioni tradizionali. Lo standard è quello di non utilizzare prodotti chimici, lavorando su tutte le tipologie di sporco: guano, smog, macchie d’olio, imbrattamenti e graffiti. E su ogni superficie: muri, cancelli, cortili, parcheggi.

«Lavoriamo prevalentemente con strutture che hanno grande dimensioni, supermercati, centri commerciali, capannoni industriali, dove c’è esigenza di riqualificare le aree esterne – precisa Alessandro –. Volendo, potremmo pulire anche dei monumenti, come il Duomo di Milano, ammesso che la soprintendenza dia l’ok. La pressione può essere regolata per evitare problemi. Rispetto ad altre soluzioni, la nostra può costare anche dieci volte meno. L’acqua per una giornata lavorativa incide circa per 5 euro al cliente».

GLI EROI DEL PULITO E IL RICHIAMO DA USA ED EMIRATI ARABI

Idrowash, premiata a Expo e recentemente alla Camera dei Deputati, sta attirando l’attenzione anche da parte di mercati esteri. «Abbiamo richieste anche da Usa, Emirati Arabi. Ma al momento siamo in stand by perché non riusciamo a soddisfare le richieste – fa sapere Alessandro –. Oggi lavoriamo su metrature da 500 a mille metri quadrati solo in Italia per necessità organizzative: per ora siamo solo noi due ma puntiamo a creare altri posti di lavoro».

La coppia, che intercetta i clienti soprattutto da Facebook, ha anche avviato il progetto Gli eroi del pulito. Una raccolta di esperienze e storie di eroi silenziosi, di cui nessuno racconta le gesta. Ma che operano per pulire tutto ciò che ci circonda.

FONTE: http://bimag.it/mercati-fiere/internazionalizzazione/asia/emirati-arabi-uniti/idrowash-tecnologia-green-pulire-pulire-capannoni-acqua-pulire-muri-acqua_435296/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *