Foggia, presentato il progetto “Black CocOnuT”

E’ stato presentato nella Sala Giunta del Comune di Foggia il progetto Black CocOnuT: un programma sportivo e di marketing sviluppato dall’A.S.D. (Associazione Sportiva Dilettantistica) All Blacks. La società ha avviato un ambizioso progetto che prevede, a partire da marzo e fino all’autunno successivo, la partecipazione di un equipaggio tutto foggiano, imbarcato su un M37 –uno dei modelli più competitivi del panorama velistico internazionale – battezzato, appunto “Black Coconut”, ad una decina di competizioni di altissimo livello tecnico, tra le quali vanno evidenziate il mondiale ORC di Vela d’altura, in calendario a luglio a Trieste, e la successiva Barcolana, per chiudere con la Pizzomunno Cup, davanti alle coste del Gargano, in ottobre.
All’incontro coi giornalisti hanno parteciperanno il Sindaco di Foggia Franco Landella, il Presidente della Sezione foggiana della Lega Navale Italiana Antonio Tulino, gran parte del team All Blacks: il Presidente Salvatore Dicorato, il coach manager Roberto Ferraresi, Faliero Berardinelli, Franco Ricucci, Giuseppe Danza, Pasquale Bellusci. In rappresentanza di Confidustria Foggia, è intervenuto Giovanni Tamburrano. L’equipaggio ha una buona esperienza, maturata negli anni passati in altri importanti appuntamenti agonistici e, con l’apporto determinante di Ferraresi, ha la possibilità di ottenere risultati di grande rilevanza, portando il “marchio” della Puglia, della Capitanata e di Foggia in particolare, sui campi di regata più prestigiosi e frequentati.
In quest’ottica, il progetto di comunicazione a supporto di questa “avvenuta” è articolato e consistente: lo staff di questi settore sarà composto da Loris Castriota Skanderbegh (ufficio stampa), Rosario Ravalli (web manager), Maria Stella Rossi (assistenza al marketing), Nico Palatella (Sponsorship e Relazioni Istituzionali). «Siamo orgogliosi di una imbarcazione e di un equipaggio che portano con fierezza i “marchi” della propria terra – ha dichiarato il Sindaco Landella – e per questo abbiamo subito patrocinato l’iniziativa che speriamo porti i migliori risultati possibili».
Il Presidente Tulino ha subito portato una buona notizia sul versante del supporto economico all’iniziativa: «Ricorre, quest’anno, il 120° anniversario della LNI, per cui ho fatto presente alla dirigenza nazionale il progetto foggiano e loro hanno risposto con grande entusiasmo: “Black Coconut” avrà il sostegno della LNI e sarà in buona compagnia, perché la Lega Navale lo ha concesso solo ad un’altra imbarcazione, cioè “Moro Ter” che quest’anno parteciperà alla sfida di Coppa America».
L’intervento di Giovanni Tamburrano ha inoltre assicurato il sostegno e l’attenzione di Confindustria Foggia, così come era già pervenuta al team analoga comunicazione dal Presidente della Camera di Commercio di Foggia Fabio Porreca assieme al patrocinio dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, guidato da Stefano Pecorella. Nutrito il progetto di marketing a supporto dell’impresa sportiva. Gli “All Blacks” si sono dotati di uno staff “a terra” che si occuperà di seguire ed accompagnare l’impegno agonistico con un adeguato piano di comunicazione multicanale che vede, tra le altre, inserite anche le testate giornalistiche specializzate negli sport di mare. Alle altre già espresse, si aggiunge una mission ambientale che sarà a breve sviluppata ed ufficializzata in collaborazione con il FAI-Fondo Ambiente Italiano.
«Il bilancio di un progetto come questo, che vede un equipaggio foggiano competere a livello internazionale e mondiale, -sottolinea il responsabile Marketing del team Nico Palatella- non è superiore a quello di una squadra di calcio che milita nel campionato di promozione regionale. Pur rispettando la passione diffusa per lo sport più popolare del mondo, -conclude Palatella- riteniamo che le aziende e persino gli enti dovrebbero saper cogliere le grandi potenzialità comunicative di “Black Coconut” e riconoscere la giusta importanza e sostegno ad imprese sportive come questa».
A breve, sarà reso noto il calendario degli appuntamenti cui l’imbarcazione prenderà parte e, soprattutto, partirà il racconto online –un vero e proprio “Diario di bordo” virtuale- attraverso il quale l’equipaggio racconterà il percorso di “Black Coconut” verso e durante le competizioni più rilevanti.

FONTE: http://www.statoquotidiano.it/06/02/2017/presentato-il-progetto-black-coconut/520586/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *