Brexit: Osborne punge May, sacrifica economia a immigrazione

Ex ministro critica governo, ma poi si allinea su voto ai Comuni

L’ex cancelliere dello Scacchiere George Osborne, titolare nel Tesoro nel governo Cameron, prende le distanze nel dibattito sulla Brexit ai Comuni dal nuovo gabinetto Tory di Theresa May, ma si allinea in vista del voto per l’ok all’avvio dei negoziati per il divorzio dall’Ue. Il governo May “ha scelto di non dare priorità all’economia” nel negoziato con Bruxelles, ma di “privilegiare il controllo dell’immigrazione”, ha polemizzato in aula Osborne, rivendicando di aver “appassionatamente” fatto campagna contro la Brexit al referendum di giugno proprio per valutazioni economiche e aggiungendo di aver “sacrificato” così la sua poltrona. Detto questo, egli ha tuttavia annunciato voto favorevole al progetto di legge presentato ieri dal governo May sull’avvio dell’iter di distacco dall’Ue, per rispetto della volontà popolare della maggioranza referendaria e per scongiurare “una profonda crisi costituzionale”. Fredda la replica di Downing Street: “l’ex cancelliere parla per sè”, ha detto una portavoce interpellata sul dilemma ‘economia o immigrazione’ evocato da Osborne.

FONTE: http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2017/02/01/brexit-osborne-punge-may-sacrifica-economia-a-immigrazione_1c0f284f-24f5-4644-a207-19461dd4a046.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *