Unicredit in rialzo verso il cda del passo indietro di Ghizzoni

Marco Morelli è in pole per la successione: numerno uno di BofA in Italia, ha buoni rapporti con l’inquilino di Palazzo Chigi. Altri nomi di peso sono Alberto Nagel (ad di Mediobanca), Sergio Ermotti (ex ora in Ubs) e Flavio Valeri (Deutsche Bank)

Unicredit procede in rialzo in Borsa verso il più importante cda degli ultimi anni, convocato oggi pomeriggio. Il board che dovrebbe vedersi recapitare la disponibilità dell’amministratore delegato, il piacentino Federico Ghizzoni, a lasciare il comando della banca che guida dall’autunno 2010. Così, il consiglio dovrebbe dare ufficialmente via libera alla selezione del suo successore, per la quale si cercherà di accelerare entro la riunione del consiglio del prossimo 9 giugno.

Anche perché, ad eccezione di oggi, il mercato ha fatto pagare cara questa situazione di incertezza – per quanto lo stesso Ghizzoni abbia negato tensioni interne – e l’azione di Unicredit ha lasciato sul terreno oltre 40 punti percentuali da inizio anno. Il paniere Bloomberg delle banche europee ha perso la metà, nello stesso lasso di tempo, mentre quello italiano si avvicina di più con un -35%. Soltanto ieri, Unicredit aveva perso il 3%.

Come ricostruisce Repubblica in edicola, dunque, con oggi si dovrebbe iniziare a stringere il cerchio intorno al futuro. Il nome che raccoglie le maggiori chances sarebbe quello di Marco Morelli, numerno uno di BofA in Italia e con un passato in Mps e Intesa Sanpaolo, oltre che buoni rapporti con l’inquilino di Palazzo Chigi. Altri nomi di peso sono Alberto Nagel (ad di Mediobanca), Sergio Ermotti (ex ora in Ubs) e Flavio Valeri (Deutsche Bank).

Fonte:http://www.repubblica.it/economia/finanza/2016/05/24/news/unicredit_in_rialzo_verso_il_cda_del_passo_indietro_di_ghizzoni-140476884/?rss

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *