Il Pontedera mette nel mirino il marketing

PONTEDERA. Potenziare il marketing per aumentare il numero di spettatori sugli spalti del Mannucci, nella prossima stagione. Un processo trasversale: dalle scuole elementari, fino ai commercianti, passando per gli studenti del villaggio scolastico. Il consiglio d’amministrazione del Pontedera si è riunito per parlare soprattutto di strategie in grado di ampliare il numero di appassionati al seguito dei granata. Sono emerse idee e progetti interessanti: alcuni devono essere affinati, altri hanno già mosso i primi passi, ma si svilupperanno soprattutto dopo l’inizio del prossimo campionato.

PASSIONE SBIADITA. Il sito stadiopostcards.com offre una statistica dettagliata del numero di spettatori presenti nelle gara casalinghe di ogni squadra di Lega Pro, con tanto di media stagionale di presenze. Il Pontedera, stando a Stadiopostcards, è terz’ultimo come numero di tifosi nelle gare di casa: il dato medio di presenti al Mannucci nel campionato appena terminato è di 631. Peggio hanno fatto soltanto Tuttocuoio (538) e Santarcangelo (514).

Un dato che, evidentemente, ha fatto riflettere la dirigenza granata, convincendola a mettere in campo iniziative per riaccendere il fuoco di passione, non ancora spento, ma sicuramente indebolito, che negli anni passati portava allo stadio migliaia di spettatori a ogni gara dei granata. Oggi il Pontedera è seguito da un nutrito gruppo di ultras, che di recente ha anche inaugurato la propria sede, ma per il resto la squadra della città, tra i sampietrini di corso Matteotti e non solo, sembra aver parzialmente smarrito il suo fascino.

SCUOLE. Ieri mattina il capitano Federico Vettori, Daniele Cardelli, Alessandro Videtta e mister Paolo Indiani, hanno visitato l’istituto comprensivo Gandhi, nel quartiere Fuori del Ponte. Un incontro di pochi minuti nelle classi di elementari e medie, per annunciare l’inizio del progetto “Il calcio e le ore di lezione”, che prenderà il via ufficialmente a settembre.

Coinvolgere i baby studenti delle scuole della città, e magari anche le loro famiglie, è uno degli obiettivi numero uno dei vertici del Pontedera, che per il prossimo anno scolastico hanno pronta anche una serie di eventi da attuare all’interno del villaggio scolastico, tra i banchi di istituti e licei cittadini.

ATTIVITA’ COMMERCIALI. Lunedì, il Cda del Pontedera ha preso in considerazione anche l’ipotesi di coinvolgere le attività produttive, organizzando formule speciali per trasformare i clienti in appassionati e , chissà, in veri e propri tifosi. La dirigenza inoltre sta valutando di affiancare a Mario Santoro, attuale responsabile marketing del Pontedera, nuovi collaboratori per poter ideare e concretizzare iniziative finalizzate a far tornare il Mannucci un catino bollente di amore per la maglia granata.

Fonte: http://iltirreno.gelocal.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *