Costa Crociere, innovazione a 360 gradi con le nuove navi

«Dobbiamo essere unici e diversi, per questo le navi in arrivo saranno innovative negli spazi, nell’architettura e nei servizi a bordo». In attesa di altri dettagli sulle nuove navi, Neil Palomba, evidenzia in sintesi i punti di forza di quelle che saranno nei prossimi anni le ambasciatrici del meglio dell’Italia. Complessivamente il gruppo Costa ha un  totale di sette nuove navi in consegna entro il 2021, che consolideranno la sua posizione di leadership nel mercato europeo delle crociere. La capacità complessiva di queste sette nuove navi è di 41.000 letti, che porteranno la flotta dagli attuali 72.000 letti a circa 110.000 nel 2021. Due navi sono destinate al marchio italiano Costa Crociere; due al marchio Costa Asia, che opera in Cina ed Asia; tre al marchio tedesco Aida Cruises. Le due navi del marchio Costa Crociere saranno costruite nel cantiere navale Meyer a Turku, Finlandia, con consegna nel 2019 e nel 2021. Ciascuna avrà una stazza lorda di oltre 180.000 tonnellate e offrirà più di 2.600 cabine per un totale di circa 6.600 passeggeri. Saranno le prime navi nel settore crocieristico ad essere alimentate, sia in porto che in mare aperto, con gas naturale liquefatto (LNG), il combustibile fossile più “pulito” al mondo, rappresentando dunque una innovazione fondamentale a livello ambientale. Altre due navi a LNG, sempre delle stesse dimensioni, saranno costruire per AIDA Cruises nel cantiere Meyer Werft di Papenburg (Germania), con consegna nel 2018 e 2020. Il marchio tedesco arricchirà ulteriormente la sua flotta con l’arrivo nel 2017 della nuova AIDAperla. Fincantieri costruirà invece in Italia due nuove navi, ognuna con una stazza lorda di 135.500 tonnellate e una capacità di 4.200 ospiti, progettate appositamente per il mercato cinese e destinate a Costa Asia. La consegna è prevista nel 2019 e 2020.

Fonte: www.travelquotidiano.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *