TripAdvisor: “Dopo Instant Booking, vogliamo le attività a destinazione”

Saranno le attività a destinazione il prossimo business di TripAdvisor: la conferma arriva dal ceo, Stephen Kaufer, intervistato sul palco di Phocuswright Europe.

“Lavoriamo per dare ai viaggiatori tutte le opzioni che chiedono: non solo hotel e ristoranti, ma anche cosa fare una volta giunti sul posto”. Un affare, ha ribadito il manager, di dimensioni “miliardarie”.

La notizia arriva dopo il lancio di Instant Booking, il servizio che permette la prenotazione degli hotel senza uscire dal sito e del quale Kaufer si dice soddisfatto: “È stato un grande investimento per l’azienda, ma siamo riusciti a spiegare bene agli hotel i benefici”. Primo tra tutti, “contratti di lungo termine”.

Ora la sfida è “trovare il meccanismo giusto per spingere chi legge le recensioni a prenotare”. O. D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *