La “Buona finanza” per il rilancio dell’economia del Paese e della Calabria

La “Buona finanza” per il rilancio dell’economia del Paese e della nostra Regione. Fra banche, intermediari finanziari e microcredito dove va il settore in una Calabria dove la “Cattiva Finanza” offusca quella “Buona”? “E’ questo che ci siamo chiesti quando abbiamo voluto organizzare questa iniziativa” spiega Bruna Belmonte, Segretario Regionale della Fisac Calabria, la categoria che appunto segue questo settore per la CGIL. Quindi la Fisac si da appuntamento a Sant’Eufemia di Lamezia Terme, venerdì 15 aprile a partire dalle ore 10.30, presso la sede di Union Camere. “Dopo quello che ormai conosciamo come il fallimento delle 4 banche e i decreti legge che ne sono seguiti, diventa quanto mai attuale e necessario affrontare questi temi e farlo con estrema serietà. Il nostro Segretario Nazionale, Agostino Megale, insieme alla Segretaria Generale Susanna Camusso, hanno fatto su questo una conferenza stampa, nella Sede romana di Corso d’Italia, approfondendo i punti nodali di quello che è stato chiamato ‘Manifesto per la Buona Finanza: Le banche a servizio del Paese’ chiedendo un tavolo col governo per affrontare queste problematiche, non con singoli decreti legge, ma con una visione complessiva che guardi all’Europa (al completamento dell’unione bancaria e anche alla riforma europea sulla crisi delle banche con particolare riferimento alla revisione del bail in), ma che guardi anche al Paese Italia e alle sue prospettive”. Una riforma, continua Gennaro Patera, Segretario Generale regionale, che guardi al contempo alla tutela del risparmio e dei risparmiatori, ma anche ai lavoratori e dunque alla difesa dell’occupazione. L’iniziativa è promossa anche dalla Cgil provinciale e Giuseppe Valentino, che la guida aggiunge: “abbiamo voluto seguire l’impronta data dalla Camusso a livello nazionale, dandole però un “taglio” specifico sulle gravi problematiche della nostra regione. E abbiamo voluto invitare non a caso il professor Vittorio Daniele, dell’università Magna Grecia di Catanzaro che da anni si occupa dell’economia della Calabria e del mediterraneo, l’avvocato Arturo Bova, presidente della Commissione regionale Antimafia, che ha certamente una visione ben chiara su come nel nostro territorio la mala-finanza finisce con l’offuscare quella buona; e abbiamo chiesto di essere con noi a Marina Galati, presidente Nazionale del Comitato Etico di Banca Etica, affinché ci parli appunto di finanza etica e di microcredito, oltre a Carmelo Salvino, nuovo presidente di Fincalabra, società che nasce proprio come intermediario finanziario a servizio delle nostre imprese calabresi. “Quello che posso affermare”, conclude Belmonte, “è che siamo certi di poter fare tesoro ed esperienza degli interventi dei nostri ospiti e del prezioso contributo del Segretario Organizzativo Nazionale della categoria dei bancari, Giuliano Calcagni, che viene a darci il suo sostegno, al fine di poter ridare se non altro una speranza a questa nostra terra, ma soprattutto al fine di poter essere di supporto e di aiuto nell’affrontare le sue problematiche. Noi, vogliamo dire a gran voce basta ad una strana forma di pensiero secondo la quale è più comodo, nel mezzogiorno, non fare nulla, poiché tanto nulla cambia e nulla è risolvibile. Noi, siamo al contrario certi che un cambiamento è possibile, che un passo alla volta si può e si deve fare”.

Fonte: http://www.strill.it/citta/2016/04/la-buona-finanza-per-il-rilancio-delleconomia-del-paese-e-della-calabria/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *