RIFORMA PENSIONI, ULTIME NOVITÀ, I SINDACATI: DOCUMENTO DI ECONOMIA E FINANZA DELUDENTE

La Cisl e la Uil commentano il Def varato ieri ed esprimono delusione perché al momento non si vede traccia della riforma pensioni, news 9 aprile.

Ancora devono essere pubblicati tutti gli atti e gli allegati relativi al Def 2016 varato ieri dal consiglio dei ministri e che adesso andrà al vaglio di Camera e Senato, ma nella premessa firmata dal ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, nelle slide e nei grafici mostrati dal premier Matteo Renzi in conferenza stampa nessun riferimento alla tanto attesa riforma pensioni. Infuriati i sindacati e si prevede anche una reazione da parte della minoranza del Partito democratico che ieri, mentre era in discussione il Documento di economia e finanza a Palazzo Chigi, tramite il presidente della commissione Lavoro di Montecitorio, Cesare Damiano, aveva sollecitato al Governo Renzi l’inserimento della flessibilità previdenziale per discuterla poi nel quadro della legge di Stabilità 2017.

Def 2016, Furlan: niente sulle pensioni, dal premier solo annunci
“Dalle notizie che abbiamo – ha detto oggi il segretario generale della Cisl commentando il varo del Def – non vedo alcun segnale di risposta sulle pensioni. Questo sarebbe grave – ha sottolineato Annamaria Furlan, ai microfoni del Gr Rai – perché la riforma della legge previdenziale è questione prioritaria”. La dirigente sindacale ricorda a tal proposito le diverse promesse del premier e di diversi ministri sull’introduzione di nuovi criteri di flessibilità per l’uscita anticipata dal lavoro e l’accesso ai prepensionamenti. “Il Governo – ha rammentato oggi il leader della Cisl – ha fatto ultimamente tanti annunci. Il premier aveva annunciato – ha sottolineato – di volersi occupare della flessibilità in uscita. Ultimamente – ha ricordato la Furlan riferendosi all’ultimo intervento di Renzi sulla riforma pensioni – c’è stato l’annuncio degli 80 euro per le pensioni minime. Di tutti questi annunci nel Def – ha sottolineato la dirigente sindacale – ci pare di capire anche se non abbiamo ancora i testi, che non ci sia nulla”. Sul Documento di economia e finanza approvato ieri dal Governo Renzi è intervenuto oggi anche il leader della Uil Carmelo Barbagallo. “Prima di esprimere un giudizio sul Def – ha detto il leader della Uil – bisognerà leggere il testo ufficiale. Tuttavia, dalle notizie stampa – ha aggiunto Barbagallo spiegando di non vedere traccia della riforma pensioni – sembra che si tratti di un documento deludente”.

Fonte: http://it.blastingnews.com/lavoro/2016/04/riforma-pensioni-ultime-novita-i-sindacati-documento-di-economia-e-finanza-deludente-00871029.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *