Chiuso il nono Btp Italia, raccolti 8 miliardi

Nella finestra dedicata agli investitori istituzionali, il Tesoro ha assegnato Btp Italia per 3,8 miliardi (richieste per 5,1 miliardi di euro). Contando i 4,2 miliardi del retail, il totale assegnato in questa edizione si è attestato in quota 8 miliardi

L’ultima emissione di Btp Italia vale 8 miliardi di euro. Dopo i 4,2 miliardi agli investitori retail, oggi sono stati assegnati agli investitori istituzionali 3,8 miliardi, andando al riparto, a fronte di richieste per oltre 5 miliardi. L’anno scorso la precedente ‘edizione’ del Btp indicizzato all’inflazione era arrivata a raccogliere a 9,4 miliardi.

In una nota il ministero dell’Economia e delle Finanze comunica che il tasso cedolare (reale) annuo definitivo è stato fissato allo 0,40% (pagato in due cedole semestrali), allo stesso livello del tasso minimo garantito iniziale. L’importo di 8 miliardi della nona emissione del Btp Italia, titolo indicizzato all’inflazione italiana con scadenza a 8 anni, coincide con il controvalore complessivo dei contratti di acquisto conclusi sul mercato delle obbligazioni e dei titoli di Stato di Borsa Italiana attraverso Banca Imi e UniCredit, durante il periodo di collocamento iniziato il 4 aprile e concluso alle 11 di oggi.

In particolare, nella prima fase del collocamento dedicata al retail, dal 4 al 6 aprile, sono stati conclusi 54.635 contratti per un controvalore di 4,2 miliardi. Nella fase dedicata agli investitori istituzionali, che si è aperta e conclusa nella giornata odierna, il numero delle proposte di adesione è stato pari a 550, per un controvalore di 3,8 miliardi, a fronte di richieste per 5,1 miliardi (il coefficiente di riparto è stato pari al 74,4 per cento).

Fonte: http://www.repubblica.it/economia/finanza-personale/2016/04/07/news/chiuso_il_nono_btp_italia_raccolti_8_miliardi-137116613/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *