Sampdoria, Briatore per il marketing

La ristrutturazione dell’area marketing della società blucerchiata che si sta completando in questa estate (il responsabile Paolo Carito è stato sostituito da Giuseppe Albeggiani, operativo dal 1o agosto) potrebbe coinvolgere anche Flavio Briatore. Ieri nel Principato di Monaco pranzo di lavoro tra il manager piemontese e l’avvocato Romei.

Nel tardo pomeriggio la notizia è stata fatta filtrare da Roma a livello mediatico nazionale. Si è parlato del marchio “Sampdoria” e delle sue potenzialità sul mercato internazionale. Briatore è interessato a occuparsene e nei prossimi giorni ci saranno altri incontri per entrare maggiormente nei dettagli del progetto.

Le esperienze calcistiche di Briatore, 65 anni, tifoso juventino, riportano al quadriennio di gestione del Qpr, dal 2007 al 2011, insieme a Bernie Ecclestone. All’inizio dell’anno si era parlato di lui come possibile acquirente del Torino. Voce smentita. A fine giugno invece è entrato per davvero nell’orbita dello Spezia, come consigliere del neopresidente Nanni Grazzini.

D’altra parte è legato a Gabriele Volpi (e ad Angiolino Barreca) da una lunga e solida amicizia. Due anni fa Elisabetta Gregoraci, moglie di Briatore, era stata la madrina della squadra spezzina. Si dice che insieme a Volpi stia studiando qualche investimento comune nel Golfo del Tigullio: Briatore starebbe cercando un posto dove aprire il suo terzo Twiga (dopo Forte dei Marmi e Montecarlo), e Santa Margherita potrebbe rappresentare la location ideale.

La Sampdoria nella scorsa stagione ha provato a sondare anche il mercato estero. Si pensava che l’arrivo di un giocatore di fama internazionale come Samuel Eto’o potesse aprire nuove possibilità e nuovi confini. Invece l’esperienza con il camerunese si è chiusa dopo cinque mesi, senza grandi risultati sportivi né di marketing.

E anche la ricerca dello sponsor di maglia si sta prolungando. Da Corte Lambruschini era filtrata la voce che si potesse chiudere con una compagnia area (del Golfo oppure la Turkish), ancora pochi giorni fa Ferrero ha parlato di «sponsor di maglia a breve». I prossimi giorni saranno decisivi anche su questo fronte. Magari la collaborazione con Briatore, con trascorsi di grande successo nel Grande Barnum della Formula 1, potrebbe portare nuovi investitori.

Fonte: www.ilsecoloxix.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *