Francia: economia cresciuta oltre le aspettative. Ma la disoccupazione rimarrà alta

Prezzi bassi del petrolio e euro debole hanno contribuito a far crescere l’economia francese dello 0,6% nel primo trimestre dell’anno: è il maggior aumento degli ultimi due anni, andando oltre le aspettative degli analisti.

Il forte dato trimestrale è stato supportato dalla spesa ai consumi, dagli investimenti delle imprese e dai buoni dati industriali, nonostante una frenata delle esportazioni.

È stata la maggiore crescita per l’economia francese dal secondo trimestre del 2013 ed è stata il doppio più alta rispetto ai dati delle economie di Gran Bretagna e Germania, che hanno fatto segnare entrambe un rallentamento del tasso di crescita.

“La forte accellerazione dell’attività del primo trimestre…punta ad una crescita nel 2015 di circa un punto percentuale rispetto a quanto previsto dal governo”, ha detto l’economista di IHS Global Insight Diego Iscaro.

“Tuttavia, non crediamo che la ripresa sarà abbastanza forte da risollevare il mercato del lavoro francese”.

Il tasso di disoccupazione è stato del 10,4% alla fine dello scorso anno.

Il presidente Fracois Hollande spera che la crescita possa in qualche modo aiutare il consenso elettorale nei suoi confronti. Il presidente aveva detto che non si candiderà per il secondo mandato nel 2017 se il tasso di disoccupazione non sarà calato.

Il governo ha previsto una crescita dell’economia di almeno l’1% per il 2015, dopo che lo scorso anno la macchina francese è salita di appena lo 0,2%, una cifra statistica rivista al ribasso dall’INSEE (l’istituto nazionale di statistica della Francia) dal precedente 0,4%.

L’istituto ha rivisto il rapporto tra debito e prodotto interno lordo (PIL) del 2014 al 95,6% rispetto alla precedente stima del 95%, mentre il deficit pubblico per lo stesso anno è stato confermato al 4%.

L’INSEE ha anche ritoccato il tasso di crescita del 2013 portandolo allo 0,7% rispetto al precedente o,4% e il tasso di crescita del 2013 allo 0,2% dallo 0,4%.

La Commissione Europea prevede che l’economia francese crescerà dell’1,1% quest’anno e dell’1,7% nel 2016.

Gli investimenti delle imprese si sono attestati ai livelli più alti dal secondo trimestre del 2008. Gli investimenti del settore immobiliare, tuttavia, si sono contratti per il settimo trimestre consecutivo, facendo notare che il mattone rimane un peso per l’economia.

A sostegno del miglioramento delle prospettive, un sondaggio INSEE che ha coinvolto i dirigenti del settore industriale ha mostrato che loro si attendono per quest’anno di aumentare gli investimenti di circa il 7%, il maggior incremento dal 2011.

La fiducia dei consumatori è al top degli ultimi cinque anni, anche se le preoccupazioni dovute alla disoccupazione sono ancora al di sotto delle media di lungo periodo.

La Banca di Francia ha previsto che la crescita rallenterà allo 0,3% nel secondo trimestre

Fonte: http://it.ibtimes.com/francia-economia-cresciuta-oltre-le-aspettative-ma-la-disoccupazione-rimarra-alta-1402254

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *